Link rapidi

Accordo ATM–A2A: venti postazioni elettriche per Guidami 

Entro il prossimo febbraio 20 colonnine per le auto elettriche
Il car sharing milanese diventa sempre più green

Milano, 3 dicembre 2010

GuidaMi, il servizio di car sharing di Milano, prosegue il suo sviluppo per diventare sempre più “green”. Grazie ad un accordo tra ATM e A2A, saranno installate entro il prossimo mese di febbraio, nei principali punti nevralgici della città, 20 colonnine per la ricarica delle auto elettriche presso le nuove postazioni del car sharing in superficie.
Un accordo che permetterà a GuidaMi, servizio numero 1 in Italia, di incrementare la sua flotta, già a bassissimo impatto ambientale, con i nuovi modelli di auto elettriche che i vari costruttori automobilistici stanno progressivamente introducendo sul mercato. Le postazioni elettriche saranno collocate nell’ambito dei 70 nuovi parcheggi GuidaMi che saranno posizionati in superficie entro il mese di giugno 2011.
Un progetto che recepisce e sviluppa l’impulso dato dall’Amministrazione Comunale nell’ambito dell’implementazione costante della mobilità sostenibile.
“Un accordo importante – ha dichiarato il Sindaco di Milano Letizia Moratti – che rende ancora di più la nostra città un esempio a livello nazionale ed internazionale per la mobilità sostenibile. Molti sono stati i progressi fatti in questi anni all’interno di un percorso virtuoso che proseguirà portando ai cittadini sempre nuove possibilità per muoversi più facilmente nel rispetto dell’ambiente”.
“Oggi – ha dichiarato il presidente di Atm Elio Catania – lavorare per offrire mobilità intelligente e sostenibile vuol dire non fermarsi mai ma accogliere sempre nuove sfide e intraprendere costantemente nuovi progetti. In questo senso, il car sharing milanese, già all’avanguardia in Italia, non può ignorare il nuovo mercato delle automobili elettriche. Iniziamo, quindi, con le postazioni di ricarica per poi ampliare la nostra flotta che comprende già solo vetture Euro4 ed Euro5 ed ibride: il dialogo con le aziende produttrici è già attivo per identificare i modelli e le soluzioni più adeguate alle esigenze della città ”.
“Sono convinto – ha dichiarato Giuliano Zuccoli, presidente del consiglio di gestione di A2A -  che l’auto elettrica avrà uno sviluppo rapido e massiccio nei prossimi anni e la sua diffusione sarà tanto più veloce quanto più pronta sarà l’infrastruttura di ricarica. Noi stiamo facendo la nostra parte, predisponendo l’infrastruttura di servizio. Le prime colonnine sono già state installate in linea con i nostri programmi che prevedono a Milano tra suolo pubblico e privato 118 colonnine  per un totale di 200 punti di ricarica. Ora che anche le aree di car sharing ATM saranno attrezzate per la ricarica sarà compiuto un altro passo avanti per il progetto  e-moving”.

Ufficio Stampa Atm

 

 

I link seguenti verranno aperti in una nuova pagina
  • Segnala su:
  • Facebook
  • Segnalo
  • Salva su diggita.it
  • Segnala su OK Notizie
  • Segnala su Wikio
  • Salva su Delicious
  • Digg
  • Salva su Technorati
  • Google Bookmarks
  • Windows Live
  • Invia a un amicoInvia a un amico
  • StampaStampa