Link rapidi

L’arte multimediale viaggia in metropolitana 

Collaborazione con l’accademia di Brera e il Politecnico di Milano

Milano, 15 dicembre 2010

Non solo punto di passaggio ma veicolo di nuovi percorsi espressivi e artistici. Le stazioni della metropolitana diventano protagoniste di un progetto in divenire che vede Atm in prima linea per la divulgazione della cultura in tutte le sue forme. Sempre maggiore diventa, infatti, lo spazio che l’azienda offre alle università e ai diversi istituti affinché giovani talenti esprimano, in modo positivo, tutta la loro creatività.

Come già la musica si è fatta strada in metropolitana con il festival internazionale MITO e l’iniziativa LiveMi, il 2010 segna l’ingresso in metrò dell’arte multimediale. MTA – Multimedia Transfer Art – è un ambizioso progetto che Atm sta realizzando da oltre un anno insieme all’Accademia di Belle Arti di Brera e al Politecnico di Milano, grazie anche al contributo tecnico di Samsung e di Mcube. Il progetto è nato un anno fa dall’idea di creare una collaborazione che potesse offrire dei risultati artistici e di design con l’utilizzo delle nuove tecnologie da poter sperimentare negli spazi della metropolitana. La collaborazione ha preso corpo nei mesi a seguire e mentre le due scuole hanno continuato a lavorare ai contenuti del progetto, Atm ha individuato le stazioni più adatte ad accoglierlo. Porta Venezia sulla linea 1 e Garibaldi, sulla linea 2, completamente rinnovata e ora palcoscenico ideale dove i giovani possono esprimere la loro arte attraverso le nuove tecnologie.

Protagonista nel mezzanino della stazione l’installazione multimediale: ricrea idealmente un vagone della metropolitana che riproduce sui “finestrini–monitor” i contenuti audiovisivi creati ad hoc dagli studenti dell’Accademia di Brera e del Politecnico. Non solo immagini statiche e video ma anche possibilità di interagire con questi contenuti. Le modalità di interazione con le installazioni video, oggi possibili solo “live”, tra poco permetteranno di interagire con la rete web e con i telefoni cellulari. Filo conduttore del primo palinsesto: l’uomo e l’habitat, con un attenzione particolare agli spazi cittadini. 

 “Ogni anno Atm è motore fondamentale dei principali eventi che si svolgono in città - afferma Marco Pavanello, direttore Marketing e Comunicazione di Atm - supportando oltre 100 iniziative a conferma del suo ruolo di istituzione milanese. Il progetto MTA che si inserisce in questo contesto, assume una duplice valenza: da una parte permette ai giovani talenti di cimentarsi nella sperimentazione di nuove forme d’arte e tecnologie, dall’altra diventa uno strumento chiave affinché le stazioni della metropolitana non siano solo un punto di passaggio ma diventino sempre più un luogo in cui poter sperimentare diverse esperienze: culturali, d’informazione, artistiche, per una metropolitana sempre più vissuta dai milanesi”. 

 “Apparentemente la metropolitana non è un luogo deputato per le ricerche artistiche e di design – aggiunge il professore Ezio Cuoghi, Direttore della Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte, dell’Accademia di Belle Arti di Brera - tuttavia, la metropolitana è oggi più che mai il sistema nervoso centrale di una città. È così che questo progetto, nello specifico, ci è apparso sin da subito attraente, stimolante, e credibile, sia per la qualità territoriale e internazionale degli enti istituzionali coinvolti sia per la sostanzialità e la caratura della ricerca che si è delineata e  posta in essere”.

“Il Dipartimento INDACO, Industrial Design delle Arti, della Comunicazione e della Moda, ha contribuito alla creazione di questo evento grazie al lavoro degli studenti del laboratorio di Movie Design della professoressa Marisa Galbiati, che hanno sviluppato scenari urbani innovativi  in una visione sostenibile del futuro - dichiara Margherita Pillan, professoressa di Design dell’Interazione alla Facoltà del Design del Politecnico -. L’inaugurazione di oggi segna anche l’avvio di una più stretta collaborazione tra il Sistema Design della nostra università e sperimentazioni progettuali”.

Ufficio Stampa Atm

I link seguenti verranno aperti in una nuova pagina
  • Segnala su:
  • Facebook
  • Segnalo
  • Salva su diggita.it
  • Segnala su OK Notizie
  • Segnala su Wikio
  • Salva su Delicious
  • Digg
  • Salva su Technorati
  • Google Bookmarks
  • Windows Live
Immagini
Immagine Garibaldi
Immagine Garibaldi
Immagine Garibaldi
  • Invia a un amicoInvia a un amico
  • StampaStampa