Link rapidi

IN VIAGGIO VERSO MILANO IL NUOVO TRENO DELLA METRO 

Milano, 26 luglio 2014 - Alle 8.23 di questa mattina il primo dei 30 nuovi treni metropolitani acquistati da Atm ha lasciato la stazione ferroviaria di Reggio Calabria alla volta di Milano. Il viaggio del mezzo durerà qualche giorno e, subito dopo essere arrivato a destinazione, verrà trasferito al deposito di Precotto. In quattro mesi e mezzo si effettueranno poi tutte le procedure di collaudo e di addestramento del personale, al termine delle quali i passeggeri potranno viaggiare sul nuovo treno.
Il periodo tra l'arrivo e la messa in servizio servirà soprattutto per l'installazione del sistema di segnalamento e per tarare il sofisticato sistema di controllo dei treni. Questo periodo di messa a punto servirà per assicurare ed accertare che ogni parte della vettura rispetti i requisiti contrattuali. Le prove consentiranno anche di acquisire i dati caratteristici dinamici del nuovo treno (accelerazioni, decelerazioni, Jerk, tempi di risposta) da recepire nella successiva messa a punto dell’impianto di marcia automatica e, appunto, segnalamento della linea 1. Le attività sul primo treno saranno impegnative, in quanto prevedono l’esecuzione di circa 50 sessioni di prova in linea in orario notturno, oltre a verifiche diurne sul binario prova di deposito e prove statiche. Esse culmineranno nelle verifiche ministeriali per il nulla osta finale al servizio passeggeri ai fini della sicurezza.
I successivi treni avranno un percorso semplificato, beneficiando immediatamente del set up validato sul primo mezzo. L'inizio del servizio del ventesimo e ultimo treno della linea 1 è previsto per fine luglio 2015; per quanto riguarda la linea 2, invece, il primo treno effettuerà servizio entro la fine di ottobre 2015 ed il decimo e ultimo per fine marzo 2016.
Una tabella di marcia che punta a dotare il sistema di trasporto milanese di 30 nuovi treni, 14 dei quali saranno sulla linea rossa entro maggio 2015, mese di inizio di Expo. Gli ostacoli non sono mancati, a partire dalla gara che è stata una sfida enorme, ma Atm ha dimostrato di essere in grado di gestire in maniera ottimale bandi anche molto complessi come questo. Tecnici e manager di Atm hanno seguito sinora e continueranno a farlo con presenza costante presso gli stabilimenti di Ansaldo Breda di Reggio Calabria l'avanzamento della produzione. Un rigoroso sistema di controllo e collaborazione che ha dato i suoi frutti, un vero esempio di made in Italy che funziona, per un risultato ottenuto in silenzio e con un impegno costante.
Era il 12 maggio 2012 quando Atm ha indetto la gara per l'assegnazione di un accordo quadro e di un primo contratto applicativo per la "produzione, consegna, messa in servizio e manutenzione" dei nuovi treni. Il 1° ottobre 2012 la gara viene assegnata ad Ansaldo Breda che se la aggiudica con un risparmio sulla base d'asta di circa 80milioni. A dicembre viene stipulato il primo contratto applicativo per l'acquisto dei 30 treni e Atm contrae un mutuo con la Banca Europea degli Investimenti per 220milioni circa, che paga interamente con proprie risorse, mentre il Comune di Milano si assume l'onere di una fideiussione a garanzia.
Nonostante i ricorsi, l'ultimo vinto con giudizio tombale da parte del Consiglio di Stato lo scorso 27 maggio a riprova della correttezza della procedura di gara e dei lavori della commissione giudicatrice, Atm è riuscita a far rispettare tutti i tempi.
Dei 30 treni oggetto del contratto, 20 saranno immessi sulla linea 1 e 10 sulla linea 2. Sono treni composti da 6 carrozze completamente comunicanti, 107 mt di lunghezza potranno portare 1.232 passeggeri. 90kh/h la loro velocità massima, con una struttura e carrelli studiati per garantire una marcia silenziosa. Impianto di climatizzazione integrale estate/inverno. Illuminazione a Led. Pareti resistenti agli atti vandalici. Predisposizione a connettività Wi-fi. Azionamenti ad inverter che garantiranno rispetto ai vecchi treni, minori consumi energetici fino al 30%.
E' stato particolarmente curato anche il design, voluto da Atm, in particolare degli interni: nuove panche ergonomiche a sedere, mancorrenti, nuova disposizione delle lampade e dell'illuminazione nel cielino interno al treno, il tutto in un mezzo costruito su misura per viaggiare sulla rete metropolitana di Milano. L'intero design è stato realizzato dagli architetto dello studio A+B, Dominoni e Quaquaro. Anche nell'estetica il made è in Italy.
I link seguenti verranno aperti in una nuova pagina
  • Segnala su:
  • Facebook
  • Segnalo
  • Salva su diggita.it
  • Segnala su OK Notizie
  • Segnala su Wikio
  • Salva su Delicious
  • Digg
  • Salva su Technorati
  • Google Bookmarks
  • Windows Live
Immagini
Immagine nuovo treno
Immagine nuovo treno
Immagine nuovo treno
  • Invia a un amicoInvia a un amico
  • StampaStampa