Link rapidi

Biglietti 

Link a sito STIBM

Guarda tutti i dettagli sul mini sito dedicato.

 
 

Modalità di convalida

Il biglietto magnetico va convalidato all’inizio del viaggio, ad ogni ingresso ai varchi della metropolitana e ad ogni cambio di mezzo sulle linee di superficie. Nelle stazioni della metropolitana è necessario convalidare il titolo di viaggio anche in uscita, salvo indicazioni contrarie evidenziate con apposita segnaletica.
I passeggeri in possesso di biglietto acquistato con l’APP ATM o tramite il servizio SMS Ticketing potranno convalidare l’uscita avvicinando lo smartphone ai tornelli dotati di lettore QR Code, oppure stampare il biglietto digitando il codice PNR ai distributori automatici situati all’interno della linea dei tornelli e convalidare il biglietto stampato.

I passeggeri muniti di titolo di viaggio cartaceo per accedere ai varchi devono rivolgersi al personale ATM, laddove presente, o attenersi alle disposizioni riportate negli appositi cartelli esposti nelle stazioni metropolitane.I passeggeri che si dovessero trovare con un biglietto scaduto o della tariffa non corretta per uscire dalla stazione potranno acquistare un biglietto di uscita utilizzando i distributori automatici situati all’interno della linea dei tornelli. I biglietti di uscita sono validi esclusivamente per effettuare la convalida in uscita dalla stazione presso cui sono stati acquistati e non consentono di proseguire il viaggio con altri mezzi.  Nel caso di guasto ai distributori automatici i passeggeri dovranno rivolgersi al personale ATM e attenersi alle disposizioni che verranno loro indicate. Chi, al momento del controllo sarà trovato privo di titolo di viaggio valido o di biglietto di uscita già acquistato sarà soggetto a sanzione. Sui tratti urbani di alcune linee interurbane possono essere in servizio vetture non attrezzate per la biglietteria magnetica: in questo caso è consentito iniziare il viaggio convalidando, una sola volta, nelle obliteratrici a bocchetta allargata.


Raccomandazioni d’uso e sanzioni

Il biglietto va conservato con cura e mantenuto integro, va maneggiato evitando di piegarlo, forarlo o di avvicinarlo a fonti elettromagnetiche.
Il documento di viaggio convalidato, sia magnetico sia cartaceo, è strettamente personale e non cedibile, deve essere conservato fino all’uscita dalla stazione o fino all’allontanamento dalla vettura e va mostrato a ogni richiesta del personale di controllo.
Il viaggiatore sprovvisto di biglietto o con biglietto non valido è soggetto alle sanzioni previste dalla normativa vigente. 
Per maggiori informazioni, scarica gli allegati a fine pagina.

Rimborso di biglietti e abbonamenti

Il regolamento tariffario regionale stabilisce che gli operatori di trasporto pubblico rimborsino biglietti e abbonamenti secondo le modalità che riportiamo in questa pagina.

Quali biglietti e abbonamenti sono rimborsati

  • I biglietti ordinari e giornalieri non ancora convalidati. Viene rimborsato il 90% della tariffa. Invece della restituzione del denaro, il passeggero può scegliere di usare il rimborso per acquistare un altro titolo di viaggio. In questo caso viene riconosciuto il 100% della tariffa. 
  • Gli abbonamenti settimanali e mensili prima dell’inizio della loro validità. Viene rimborsato il 90% della tariffa. Invece della restituzione del denaro, il passeggero può scegliere di utilizzare il rimborso per acquistare un altro titolo di viaggio. In questo caso viene riconosciuto il 100% della tariffa.
    Esempio: se chiedete entro il 30.11.2020 il rimborso di un mensile ordinario urbano, valido dal 01.12 al 31.12.2020 del valore di 39€, il rimborso sarà pari al 90% di 39€, ovvero 35,10€. 
  • I carnet. Viene rimborsato il 90% del totale che si ottiene facendo la differenza tra la tariffa del carnet e la somma delle tariffe di tutti i biglietti che sarebbero serviti per effettuare singolarmente ciascun dei viaggi già compiuti. Invece della restituzione del denaro, il passeggero può scegliere di utilizzare il rimborso per acquistare un altro titolo di viaggio. In questo caso viene riconosciuto un importo pari al 100% del valore residuo del carnet restituito.
    Esempio: se chiedete il rimborso di un carnet Mi1 – Mi3 del valore di 18€ con 6 viaggi già fatti, il rimborso sarà pari al 90% della differenza tra 18€ e la somma di 6 biglietti Mi1-Mi3 da 2€, ovvero 90% di €18 - €12= € 5,40. 
  • Gli abbonamenti annuali. Viene rimborsato il 100% del totale che si ottiene facendo la differenza tra la tariffa dell’abbonamento e la somma delle tariffe degli abbonamenti mensili che sarebbero serviti per coprire tutti i mesi già utilizzati. Il mese usato parzialmente conta come usato integralmente.
    Esempio 1. Se chiedi al 30 aprile 2020 il rimborso di un abbonamento annuale urbano con scadenza al 31 agosto, dal valore dell'abbonamento sarà detratto il corrispettivo, calcolato a tariffa intera, per i mesi goduti sino ad aprile 2020 compreso: il rimborso è pari a € 18, ossia € 330 - € 312 (€ 39x8).
    Esempio 2. Se chiedi al 30 aprile 2020 il rimborso di un abbonamento annuale urbano con scadenza al 31 luglio 2020, avrai usufruito di 9 mesi e non avrai diritto ad un rimborso in quanto il corrispettivo per i mesi non rimborsabili ammonterebbe ad € 351 (€ 39 x9) e quindi superiore al valore dell’abbonamento (330 €).

Dove e quando chiedere il rimborso
Il rimborso deve essere richiesto agli ATM Point compilando il modulo che trovate agli sportelli. Portate con voi un documento di identità e un IBAN: i rimborsi in denaro avvengono solo tramite bonifico bancario. Per i passeggeri minori di 18 anni il rimborso deve essere richiesto da un genitore o chi ne fa le veci. I titoli magnetici sono rimborsati solo se integri e correttamente conservati dal cliente. 

  • Abbonamenti settimanali: la richiesta deve essere presentata agli sportelli prima dell’inizio della validità dell’abbonamento.
  • Abbonamenti mensili: sono accettate richieste di rimborso presentate agli sportelli entro il giorno 5 del mese di validità (all'ATM Point viene verificato che l'abbonamento non risulti convalidato).
  • Abbonamenti annuali: vengono rimborsate le mensilità non utilizzate. Se la richiesta di rimborso viene presentata agli sportelli entro il giorno 5 del mese viene rimborsato anche il mese in corso (all'ATM Point viene verificato che l'abbonamento non risulti convalidato). In caso diverso, il mese in cui si presenta la richiesta non viene rimborsato.

COMPENSAZIONI COVID-19
Le compensazioni specifiche previste per i viaggi non usati durante i mesi dell’emergenza sanitaria sono spiegate a questa pagina.

I link seguenti verranno aperti in una nuova pagina
  • Segnala su:
  • Facebook
  • Segnalo
  • Salva su diggita.it
  • Segnala su OK Notizie
  • Segnala su Wikio
  • Salva su Delicious
  • Digg
  • Salva su Technorati
  • Google Bookmarks
  • Windows Live
  • Invia a un amicoInvia a un amico
  • StampaStampa