Link rapidi

Abbonamenti 



Guarda tutti i dettagli sul mini sito dedicato.

L’abbonamento ti permette di viaggiare quanto e quando vuoi nell’arco temporale di validità che scegli (settimana, mese o anno).

L’abbonamento è caricato su una tessera elettronica che vale 4 anni e ha un costo di emissione di 10 €.  Puoi acquistare l'abbonamento annuale o mensile valido dal mese in corso fino al giorno 21. Gli abbonamenti validi per i mesi successivi possono essere acquistati in qualsiasi giorno del mese corrente. 

Hai a disposizione tre modi per ricaricare il tuo abbonamento sulla tessera elettronica ATM

  

Per accedere alla linea M5, se sei in possesso di documenti validi per la libera circolazione “a vista” o di titoli di viaggio rilasciati su supporto cartaceo, potrai accedere ai treni contattando il personale ATM tramite gli appositi citofoni, presenti in ogni stazione, e richiedendo l’apertura del tornello.

Nelle stazioni della metropolitana è necessario convalidare il titolo di viaggio anche in uscita. I passeggeri che si dovessero trovare con un abbonamento della tariffa non corretta per uscire dalla stazione potranno acquistare un biglietto di uscita utilizzando i distributori automatici situati all’interno della linea dei tornelli. I biglietti di uscita sono validi esclusivamente per effettuare la convalida in uscita dalla stazione presso cui sono stati acquistati e non consentono di proseguire il viaggio con altri mezzi.  
Chi, al momento del controllo sarà trovato privo di titolo di viaggio valido o di biglietto di uscita già acquistato sarà soggetto a sanzione.

Sanzioni

Tutti i documenti di viaggio sono strettamente personali e non cedibili e devono essere mantenuti integri; devono essere conservati fino all’uscita dalla stazione o fino all’allontanamento dalla vettura ed esibiti ad ogni richiesta del personale di controllo. Ogni utilizzo improprio, quale la cessione, l’alterazione, la falsificazione, l’uso da parte di soggetto terzo della tessera o l’utilizzo di tessera scaduta comporterà il ritiro immediato della tessera dal personale addetto alla controlleria, la disabilitazione e la conservazione per l’esercizio delle azioni di tutela ritenute necessarie. Il titolare della tessera ritirata potrà richiederne un duplicato presso un ATM Point, sostenendo i relativi oneri. Il passeggero sprovvisto di documento o in possesso di documento non valido viene sanzionato; non sarà addebitata alcuna spesa, nel caso in cui il titolo venga presentato entro le ore 12 del giorno successivo alla data di redazione del verbale.

Detrazione Irpef del 19% per Spese per abbonamenti al trasporto pubblico

La legge di Bilancio 2018 ha introdotto una detrazione Irpef del 19% per le spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, su un costo annuo massimo di 250 euro. L’agevolazione riguarda sia le spese sostenute direttamente dal contribuente per l’acquisto di un abbonamento del trasporto pubblico, sia quelle affrontate per conto dei familiari fiscalmente a carico.

Guarda tutti i dettagli sul sito dell’Agenzia delle entrate
Per ulteriori approfondimenti si rinvia alla lettura delle pagine 166÷168 della Circolare n. 13/E Agenzia Entrate del 31/5/2019

I link seguenti verranno aperti in una nuova pagina
  • Segnala su:
  • Facebook
  • Segnalo
  • Salva su diggita.it
  • Segnala su OK Notizie
  • Segnala su Wikio
  • Salva su Delicious
  • Digg
  • Salva su Technorati
  • Google Bookmarks
  • Windows Live
  • Invia a un amicoInvia a un amico
  • StampaStampa